Crea sito

Importante è saperlo, al via gli incontri

Il prossimo 28 febbraio ci sarà la prima serata di “Importante è saperlo”. Si tratta di un ciclo di incontri organizzato dal Soccorso Cisanese che punta a diffondere informazione su temi di fondamentale importanza. Il primo incontro si svolgerà in collaborazione con Bergamo Fast Track City per approfondire le conoscenze sull’HIV e soprattutto sfatarne miti e luoghi comuni. A seguire sono in programma per i mesi di aprile e giugno altre due serate. Una dedicata al fenomeno sempre più diffuso anche tra i giovanissimi di abuso di alcol e droghe, la terza centrata sull’importanza della corretta alimentazione.

importante è saperlo

Importante è saperlo, conosciamo l’HIV

Venerdì 28 febbraio alle 21 presso la sede del Soccorso Cisanese in via Pascoli, 2 a Cisano Bergamasco si terrà la prima serata di “Importante è saperlo”. L’incontro – organizzato in collaborazione con Bergamo Fast Track City – si soffermerà sul tema dell’HIV. Un’infezione che soprattutto nel anni Ottanta ha distrutto molte vite. Alla serata interverranno Paola Pesenti Bolognini, delegato Area Sviluppo CRI – Comitato di Bergamo, Paolo Meli dell’associazione Comunità Emmaus ed il dottor Franco Maggiolo, responsabile UOS Patologie HIV correlate e terapie innovative.

Con il progresso scientifico e degli studi medici oggi anche le persone affette da HIV possono vivere una vita quasi normale. Tuttavia conoscere ed informarsi rimane il miglior sistema di prevenzione possibile. I dati pervenuti dall’Istituto Superiore di Sanità infatti sono tutt’altro che incoraggianti.

importante è saperlo

Hiv e Aids, i dati dell’Istituto Superiore di Sanità

Lo scorso 11 dicembre ATS Bergamo ha pubblicato sui social un post relativo ai dati dell’Istituto Superiore di Sanità in merito alle nuove diagnosi di infezione da HIV e dei casi di Aids in Italia al 31 dicembre 2018. Si tratta dunque di dati pubblicati sul Notiziario Istisan volume 32 – n. 10 ottobre 2019 redatto con il contributo di alcuni componenti del Comitato Tecnico Sanitario del Ministero della Salute e i referenti della Direzione Generale della Prevenzione sanitaria del Ministero della salute. La fascia d’età 25-29 anni registra purtroppo un’incidenza più elevata di infezioni HIV. La principale causa della trasmissione resta quella dei rapporti sessuali non protetti.

importante è saperlo