Crea sito

Un nodo blu, i bulli non sono ammessi

Un nodo blu per dire no al bullismo, una piaga sociale che in modo subdolo miete vittime tra i banchi di scuola e non solo. La scuola elementare di Torre de Busi ha lanciato un segnale forte. In occasione della Giornata Nazionale contro il Bullismo e il Cyberbullismo a scuola promossa dal Miur che cade il 7 febbraio anche i bambini della Scuola Primaria San Gottardo hanno voluto esprimere la loro voglia di crescere in un ambiente, in una società dove ci sia rispetto ed educazione. Un braccialetto blu è stato donato anche al sindaco Eleonora Ninkovic e all’assessore all’Istruzione Maria Angela Rosa.

Un nodo blu, i bulli non sono ammessi

Un nodo blu per contrastare il bullismo

Ieri gli alunni della Scuola Primaria San Gottardo hanno detto no al bullismo con un bel nodo blu sul cancello e dei cartelli da appendere sulle porte delle loro classi.

Un nodo blu, i bulli non sono ammessi
Una bambina mette il braccialetto al sindaco Eleonora Ninkovic

Il momento di condivisione in realtà si sarebbe dovuto tenere nella mattinata di venerdì 7 febbraio. Tuttavia a causa dei malanni di stagione alcuni bambini erano assenti per cui i compagni han voluto posticipare. “In questa classe i bulli non sono ammessi” recitano i loro disegni. A partecipare alla mattinata di condivisione anche il sindaco Eleonora Ninkovic e all’assessore all’Istruzione Maria Angela Rosa che hanno ricevuto in dono dai bambini bellissimi braccialettini blu.

Un nodo blu, i bulli non sono ammessi

Un bel nodo blu simile a quello che capeggia sul cancello dell’istituto sarà esposto anche in Comune. “Sono messaggi importanti con cui devono crescere i nostri bambini. Alunni ed insegnanti hanno fatto uno splendido lavoro e per questo ringrazio la referente di plesso, la professoressa Cinzia Locatelli” ha detto il sindaco Ninkovic.

Un nodo blu, i bulli non sono ammessi